Iustitia est constans et perpetua voluntas ius suum cuique tribuendi. Iuris praecepta sunt haec: honeste vivere, alterum non laedere, suum cuique tribuere.

La giustizia consiste nella costante e perpetua volontà di attribuire a ciascuno il suo diritto. Le regole del diritto sono queste: vivere onestamente, non recare danno ad altri, attribuire a ciascuno il suo.




















Clausole compromissorie Eventi

Clausola per Arbitro Unico
Tutte le controversie derivanti dal presente contratto (1), comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno devolute ad un arbitro unico, designato dal Consiglio della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente.
L'arbitro procederà in via rituale (2) e secondo diritto (3).

Clausola per Collegio Arbitrale
Tutte le controversie derivanti dal presente contratto (1), comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno devolute ad un Collegio di tre arbitri (uno dei quali con funzioni di Presidente) designato dal Consiglio della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente.
Gli arbitri procederanno in via rituale (2) e secondo diritto (3).

Clausola per Presidente di Collegio Arbitrale
Tutte le controversie derivanti dal presente contratto (1), comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno devolute ad un Collegio di tre arbitri, designati uno da ciascuna parte e il Presidente dal Consiglio della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente.
Gli arbitri procederanno in via rituale (2) e secondo diritto (3).

Clausola per arbitrato fra più parti
Tutte le controversie derivanti dal presente contratto (1), comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno risolte, indipendentemente dal numero delle parti, da un Collegio di tre arbitri (uno dei quali con funzioni di Presidente) designato dal Consiglio della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente..
Gli arbitri procederanno in via rituale (2) e secondo diritto (3).

Clausola per arbitrati societari
Tutte le controversie aventi ad oggetto rapporti sociali, comprese quelle relative alla validità delle delibere assembleari, promosse da o contro i soci, da o contro la società, da o contro gli amministratori, da o contro i sindaci, da o contro i liquidatori, saranno risolte mediante arbitrato secondo il Regolamento della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano. Il collegio arbitrale sarà composto da un arbitro unico/tre arbitri, nominato/i dalla stessa Camera Arbitrale. L'arbitrato sarà rituale e gli arbitri decideranno secondo diritto

Compromesso arbitrale (4)
I sottoscritti (5) ..... e ....., premesso che a seguito del contratto in data ..... avente ad oggetto (6) ......... tra loro è insorta controversia in ordine a : ......
Convengono di deferire tale controversia alla decisione di un collegio arbitrale designato dalla Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente.
L'arbitro/gli arbitri procederà/anno in via rituale (2) e secondo diritto (3).
(data)
(firma)                                     (firma)

Clausola per Perito
La determinazione della perizia avente il seguente oggetto …… verrà realizzata da un professionista (o da tre professionisti) iscritto(i) all'Ordine dei Dottori Commercialisti (degli Ingegneri, degli Architetti, altro) designato (i) dal Consiglio della Camera Arbitrale denominata Tribunale Arbitrale dell'Impresa, del Lavoro e dello Sport di Milano (di seguito "Camera Arbitrale") in conformità del Regolamento per Arbitrato di detta Camera Arbitrale, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente.

(1) Qualora la clausola compromissoria sia inserita in un atto separato dal contratto a cui si riferisce, occorre indicare gli estremi del contratto di riferimento.
(2) In alternativa, può essere adottata la "via irrituale" con la precisazione che le parti riconoscono il lodo come manifestazione della loro volontà contrattuale.
(3) In alternativa si può procedere "secondo equità".
(4) Il compromesso arbitrale è un atto stipulato quando la controversia sia già insorta tra le parti ed in assenza di una preventiva clausola arbitrale.
(5) Indicazione del nome e della residenza delle parti o, se società, della sede.
(6) Indicazione, anche in via generale, dell'oggetto della controversia, eventualmente con riferimento al contratto da cui la stessa prende origine.
Le nostre autorevoli collaborazioni



Cámara Europea de Mediación Internacional

Istituzione di Mediazione della Direzione Generale di Registri e del Notariato del Ministero della Giustizia del Regno di Spagna

Risolvi il tuo caso
  • Arbitrato

    L'arbitrato (dal latino arbitratus, cioè giudizio) è un metodo alternativo di risoluzione delle controversie (cioè senza ricorso ad un procedimento giudiziario) per la soluzione di controversie civili e commerciali, svolta mediante l'affidamento di un apposito incarico ad uno o più soggetti terzi rispetto alla controversia, detti arbitri.
  • Mediazione, Conciliazione

    La mediazione civile, conciliazione, in campo giuridico, è il procedimento attraverso cui un terzo aiuta le parti a comporre una lite. Si dice giudiziale, quando il terzo è un giudice, di solito lo stesso chiamato e risolvere la controversia; stragiudiziale - che è propriamente una forma di ADR, Alternative Dispute Resolutions - quando è svolta al di fuori del giudizio, ed è riservata ad un conciliatore, ovvero un soggetto anche professionale, che funge da mediatore. In tutti i casi, la conciliazione presuppone una libera determinazione delle parti, anche se raggiunta con l'aiuto di un terzo.

...e molto altro ancora!

Manda la tua richiesta a info@tribunalearbitrale.eu oppure compila il form di contatto